Il Club

Storia

I ricordi

Era l'estate 1972 e il tennis già da qualche anno era uno sport in crescita, come suol dirsi emergente. Gli sportivi di allora si sentivano particolarmente attratti da questo sport. Ad Agliana non c'era nessun campo da tennis e per giocare bisognava andare a Prato o a Pistoia. Fu in questo contesto che due sportivi aglianesi, Tonsoni Paolo e Magnini Monaldo, parlando tra di loro, decisero di proporre ai loro amici la costruzione di un impianto da tennis. L'iniziativa ebbe successo.

Nascita dell’Associazione

Il 4 Ottobre 1973 davanti al notaio Dr: Francesco Caponnetto di Pistoia nasce l'Associazione denominata TENNIS CLUB AGLIANA con sede in Agliana via Venezia 6.
Sono presenti alla firma dell'Atto il primo Consiglio Direttivo formato da:

Presidente Felci Francesco, V.Presidente Scatizzi Antonio, Segretario Gori Riccardo, Revisori Fantacci Marcello, Giusti Giovanni, Magnini Monaldo, I Soci Bizzarri Loano, Pasticci Marco

Queste otto persone firmano per delega anche in nome e per conto degli altri soci fondatori e cioè:

Bellucci Sergio, Biagioni Aimo, Bini Soliano, Bucciantini Goffredo, Giusti Eugenio, Iozzelli Claudio, Melani Leonardo, Tonsoni Paolo, Vannucci Giordano, Zamponi Francesco

Negli anni che seguirono tante sarebbero le cose da scrivere (acquisto del terreno, costruzione dei primi impianti, tornei interni ed esterni, episodi di vita sociale etc.) ma fra tutto vanno sicuramente ricordati due momenti: il 24 Novembre 1978, dopo anni di ansiosa attesa, le autorità competenti si pronunciarono riconoscendo la bontà e il giusto scopo dell'iniziativa intrapresa dai Soci, infondendo loro tranquillità e nuovo impulso ad andare avanti.
L'altro momento, forse ancora più importante, accade nella Primavera del 1982 e qui c'è bisogno di spendere qualche parola in più.
L'allora Presidente del Club Fantacci Marcello, che da sempre ha creduto a questa iniziativa, fu investito da un mandato assembleare a trattare con l'Amministrazione Comunale per cercare di ottenere un riconoscimento del nostro impianto. Dopo ripetuti incontri con il Sindaco instaurò un rapporto cosi' franco e schietto che a poco a poco riuscì a raggiungere lo scopo che tutti ci eravamo prefissi: con una variante dell'allora Piano Regolatore l'area occupata dal Tennis Club Agliana venne classificata ZONA SPORTIVA.

Così nasce il nostro Club, riconosciuto legalmente a tutti gli effetti con una propria e precisa connotazione, è nato in un modo che crediamo irripetibile, grazie anche ad una banale, ma determinante idea di due sportivi ai quali piaceva giocare a tennis.